Politica – Peer Review

Politica

» Ambito di Interesse
» Comitato di Referaggio
» Sezioni
» Peer Review
» Frequenza di Pubblicazione
» Politica Open Access
» Codice Etico delle Pubblicazioni
» Doveri degli Editori
» Doveri dei Revisori
» Doveri degli Autori

Peer Review

Contributo alla decisione editoriale: peer-review è una procedura che aiuta gli editori a prendere decisioni sugli articoli proposti e permette anche agli autori di migliorare il contributo inviato per la pubblicazione.

Tutti i nuovi lavori inviati dagli autori per la sezione Articoli di ricerca e Articoli di Esperienze didattiche della rivista “EDIMAST: Experiences of teaching with Mathematics, Sciences and Technology – Esperienze Didattiche con Matematica, Scienze e Tecnologia” (www.edimast.it) vengono sottoposti a peer review da un minimo di due revisori competenti.

In genere, gli autori ricevono il primo giro di opinioni inerente la loro presentazione in uno o due mesi, in attesa della disponibilità di revisori qualificati. In caso di accettazione, il loro articolo di solito viene pubblicato nel prossimo numero disponibile, il che significa che il tempo dalla presentazione della pubblicazione può richiedere un minimo di due o tre mesi. Il tempo medio dalla presentazione all’accettazione, tuttavia, è di quattro mesi.

I revisori sono scelti in base ai loro interessi di ricerca e la loro esperienza nella didattica disciplinare e nel metodo di ricerca. La maggior parte dei revisori è in possesso di dottorato di ricerca.

I revisori sono invitati a valutare e giudicare gli articoli sottoposti a revisione utilizzando i seguenti criteri:

  1. completo, coerente, e presentazione ben organizzata;
  2. spiegazione sufficiente del significato del problema;
  3. chiara dimostrazione della rilevanza per l’insegnamento e/o l’apprendimento (al di là del caso presentato);
  4. contributo originale per l’insegnamento e/o l’apprendimento di uno almeno dei campi: matematica, scienze, tecnologia;
  5. presentazione convincente del problema in un quadro teorico (se è appropriato);
  6. instaurazione di un rapporto tra il problema e la matematica, le scienze, la tecnologia e altra letteratura attinente;
  7. progettazione e metodo dell’esperienza e/o della ricerca adeguato;
  8. interpretazione accurata e utile;
  9. Solida argomentazione e analisi;
  10. efficace conclusione circa le implicazioni per la didattica della matematica, delle scienze e della tecnologia, la ricerca, e / o la pratica.

I revisori sono invitati ad indicare la loro valutazione di ciascun criterio di cui sopra come eccellenti, soddisfacente, insoddisfacente, o non applicabile e offrire commenti. I commenti dei revisori sono estremamente importanti per aiutare gli autori a rivedere e migliorare i loro articoli.

Rispetto del tempo: il revisore che non si senta adeguato al compito proposto o che non sia in grado di terminare la valutazione del contributo proposto nel tempo previsto è tenuto a comunicarlo tempestivamente ai coordinatori.

Riservatezza: ogni lettura assegnata deve essere considerate riservata. Pertanto, questi testi non devono essere discussi con altre persone senza il permesso esplicito degli editori.

Obiettività: la peer-review deve essere condotta in modo obiettivo. Qualsiasi giudizio personale sugli autori dei contributi è considerato inadeguato. I revisori sono tenuti a fornire una motivazione adeguata per i loro giudizi.

Presentazione del testo: i revisori si impegnano a indicare con precisione i riferimenti bibliografici di opere fondamentali forse trascurate dall’autore. Il revisore deve anche riportare agli editori eventuali somiglianze o sovrapposizioni tra il testo ricevuto in lettura e altre opere da lui conosciute.

Conflitto di interessi e dichiarazioni: le informazioni ottenute nel corso del processo di peer-review devono essere considerate riservate e non possono essere utilizzate per scopi personali. Il revisore non accetterà in lettura articoli per i quali esista un conflitto di interessi a causa di una precedente collaborazione o competizione con l’autore e/o con il suo/la sua istituzione.